banner
 

SERIE A2: Appiano ad un passo dal terzo posto

 

Nella 40esima giornata del campionato di Serie A2, l’Appiano vince lo scontro diretto contro il Merano e vede il terzo posto, a due giornate dalla fine della Regular Season. Vipiteno, Egna e Gherdeina sul velluto.

HC Egna Riwega – SV Caldaro Rothoblaas 5:1 (0:1, 3:0, 2:0)

Egna Riwega: Martin Rizzi (Alex Caffi); Manuel Bertignoll, Christian Rainer, Giulio Bosetti, Alexander Sullmann, Daniele Delladio, Kevin Zucal, Piero Simoni; Michael Sullmann. Paolo Bustreo, Matteo Peiti, Markus Simonazzi, Rudi Locatin, Davide Stricker, Flavio Faggioni, Marian Zelger, Patrick Zambaldi, Hannes Walter, Mike Craig, Dylan Stanley
Coach: Teppo Kivelä

SV Caldaro Rothoblaas: Martino Valle Da Rin (Roland Fink); Adrian Marzoner, Daniel Spinell, Markus Siller, Steve Pelletier, Markus Kofler, Leonhard Rainer, Tobias Dissertori; Bastian Andergassen, Matias Loppi, Brian Belcastro, Raphael Andergassen, Alex Andergassen, Thomas Pichler, Patrick Thomaser, Hannes Clementi, Michael Felderer, Manuel Gamper, Lukas Schweigkofler
Coach: Thomas Sandlin

Reti: 0:1 Michael Felderer (13.43), 1:1 Dylan Stanley (26.02), 2:1 Matteo Peiti (27.23), 3:1 Mike Craig (29.47), 4:1 Mike Craig (40.459, 5:1 Dylan Stanley (58.25) 

Alla Würth Arena l’Egna vince in rimonta. In casa Riwega due recuperi fondamentali in prospettiva: tornano dopo un lungo stop gli attaccanti Paolo Bustreo e Matteo Peiti. In Casa Caldaro l`influenza tiene fuori Patrick Gius e Lorenz Rӧggl, fuori anche Thomas Waldthaler e Alex Tauferer. Confermato a roster il giovane talento Bastian Andergassen, coach Thomas Sandlin dà fiducia al 17enne terzino dell`under 18 Tobias Dissertori, che lo scorso anno aveva già esordito in prima squadra. Buon primo tempo, partita vivace e tattica. Le due squadre si affrontano a viso aperto. A sbloccare il tabellini ci pensano gli ospiti: terza linea sul ghiaccio, gran lavoro della coppia Gamper-Clementi, disco sulla stecca di Michael Felderer che non sbaglia. Nel secondo tempo l`Egna cambia marcia: Dylan Stanley pareggia i conti al 26.02 in powerplay. Il gol galvanizza i Wild Goose, che passano a condurre grazie a Matteo Peiti al 27.23, il quale festeggia nel migliore dei modi il suo rientro sul ghiaccio. Il Caldaro subisce ancora e deve incassare al 29.47 il 3:1, firmato Mike Craig. Nella terza frazione poca storia. I padroni di casa passano ancora con Mike Craig e Dylan Stanley. Finisce 5:1 per l’Egna, buon ritorno sul ghiaccio per Paolo Bustreo e Matteo Peiti. 


HC Appiano Sarah – HC Merano Pircher 3:0 (2:0, 0:0, 1:0)

HC Appiano Sarah: Mark Demetz (Alex Tomasi), David Ceresa, Lukas Martini, Jake Newton, Peter Stimpfl; Tobias Ebner, Tuomo Harjula, Jan Waldner, Stefan Unterkofler, Alex Jaitner, Philipp Jaitner, Daniel Peruzzo, Philipp Platter, Robert Raffeiner, Fabian Ebner, Mathias Eisenstecken, Christian Tröger, Jonannes Weger
Coach: Jarno Mensonen

HC Merano Pircher: Vincenzo Marozzi (Samuel Quaglio); Jan Mair, Daniel Valgoi, Philipp Beber, Viktor Wallin, Danny Elliscasis; Max Ansoldi, Julian Schwienbacher, Michele Ciresa, Taggart Desmet, Stefan Palla, Patrick Cainelli, Stefan Kobler, Daniel Rizzi, Michael Stocker, Michael Guarise, Daniel Frank, Davide Turrin, Viktor Schweitzer
Coach: Doug Mckay

Reti: 1:0 Stefan Unterkofler (8.55), 2:0 Tobias Ebner (11.22), 3:0 Philipp Jaitner (40.47) 

In casa Appiano ancora fuori in attacco Alex Rottensteiner e Patrick Wallenberg (il cui rientro è previsto il prossimo 15 febbraio), nel Merano torna in pista Philipp Beber e inoltre coach Doug McKay, senza Thomas Mitterer, può contare, via Val Pusteria, sui giovani Danny Elliscasis e Viktor Schweitzer. Primo tempo di marca Appiano. I padroni di casa passano a condurre all`8.55 con Stefan Unterkofler. I “Pirati” sfruttano un doppio powerplay e raddoppiano all`11.22 con Tobias Ebner. Primo tempo con l`Appiano che chiude sul meritato 2:0. Nel secondo drittel il Merano prova ad abbozzare una reazione, l`Appiano si difende con ordine e mantiene il controllo della zona neutra. Le Aquile non riescono a violare la gabbia di Mark Demetz, che rimane inviolata fino alla seconda sirena della serata. Il Merano delude anche nel terzo drittel. Dopo 47 secondi, Philipp Jaitner, in powerplay, allunga sul 3:0. E’ la rete che chiude definitivamente i conti, fino alla terza e ultima sirena del match. Per i “Pirati” vittoria decisiva in ottica terzo posto: manca la matematica, ma in casa Appiano il traguardo è lì, ad un passo.  


SSI Vipiteno Weihenstephan – Hockey Pergine Sapiens 5:3 (3:0, 2:2, 0:1) 

SSI Vipiteno Weihenstephan: Dominik Steinmann (Tobias Ninz), Simon Baur, Derek Eastman, Daniel Maffia, Luca Scardoni, Philipp Pircher, Michael Messner; T.J. Caig, Tobias Fink, Gunnar Braito, Patrick Mair, Tobias Kofler, Hannes Stofner, Alex Lanz, Florian Wieser, Christian Sottsas, Felix Oberrauch, Ivan Seeber
Coach: Oly Hicks

Pergine Sapiens: Daniele Facchinetti (Marcello Platè); Troy Barnes, Fabio Rigoni, Andrea Strazzabosco, Alessandro Ambrosi, Luca Mattivi,  Alessandro De Polo; Pontus Moren, Devid Piffer, Riccardo Tombolato, Lino De Toni, Denny Deanesi, Alberto Virzi, Stefano Piva, Davide Conci, Andrea Meneghini
Coach: Marco Liberatore

Reti: 1:0 Gunnar Braito (12.14), 2:0 Hannes Stofner (19.30), 3:0 Christian Sottsas (19.53), 4:0 T.J Caig (20.38), 4:1 Troy Barnes (32.43), 5:1 Florian Wieser (33.04), 5:2 Stefano Piva (37.38), 5:3 Pontus Moren (53.08),  

Il Vipiteno non lascia punti per strada e batte il Pergine. In casa Broncos, turno di riposo per Charles Corsi (in tribuna), fiducia al giovane Dominik Steinmann, out i lungodegenti Daniel Erlacher e Stefan Ramoser. Nel Pergine assenza di rilevo quella di Davide Mantovani in attacco, fuori Marco Demattio e Alberto Meneghini, rientra Luca Mattivi. Alla Weihenstephan Arena partita a senso unico. I Broncos spingono sull’acceleratore e passano tre volte nel primo tempo: apre le marcature Gunnar Braito, in chiusura di frazione Hannes Stofner e Christian Sottsas spingono i padroni di casa sul 3:0. Drittel centrale e T.J Caig, dopo 38 secondi, porta il tabellone sul 4:0. Troy Barnes accorcia per i trentini, volenterosi ma troppo inferiori all’avversario. Florian Wieser rimette le cose a posto e al 33.04 porta i Broncos sul confortante 5:1. Il Pergine accorcia ancora con Stefano Piva, che chiude il tabellino del secondo tempo sul 5:2. Nell’ultima frazione il Vipiiteno si limita a controllare, il Pergine guadagna ghiaccio e accorcia al 53.08 con Pontus Moren (5:3). E’ l’ultima emozione della serata. I tre punti rimangono a Vipiteno, ma il Pergine non ha demeritato.       


HC Gherdeina – EV Bozen 84 Groupon 6:1 (1:0, 2:0, 3:1)    

HC Gherdeina: Giancarlo Kostner (Florian Grossgasteiger), Benjamin Bregenzer, Fabrizio Senoner, Gabriel Lang, Simon Vinatzer, Fabian Costa, Fabio Kostner, Marco Senoner, Joel Brugnoli, Mitch Stephens, Gabriel Vinatzer, Benjamin Kostner, Gabriel Senoner, Ivan Demetz, Rupert Stampfer, Davide Holzknecht, Aaron Pitschieler
Coach: Gary Prior

Ev Bozen Groupon: Thomas Commisso (Federico Tesini); Luca Franza, Gabriel Nibale, Christian Fabbretti, Roland Battisti, Simon Obexer; Thomas Unterfrauner, Philipp Grandi, Hannes Hölzl, Franz Josef Plankl, Alexander Pancheri, Matteo Lotti, Lorenzo Piccinelli, Paolo Widmann, Christian Timpone,  Alex Tava
Coach: Fred Carroll

Reti: 1:0 Mitch Stephens (2.46), 2:0 Mitch Stephens (26.28), 3:0 Benjamin Bregenzer (31.43), 4:0 Rupert Stampfer (40.27), 5:0 Gabriel Vinatzer (43.32), 5:1 Christian Timpone (46.04 tiro di rigore), 6:1 Fabio Kostner  (56.07) 

Troppo Gherdeina per il volenteroso Ev Bozen 84. Nel team allenato da Gary Prior fuori ancora per squalifica Ryan Gaucher, sempre assenti Kevin Senoner e Oliver Schenk. In casa bolzanina torna tra i pali dal primo minuto Thomas Commisso. Assenti Michele e Daniel Da Ponte, oltre a Oliver Schenk. Primo tempo senza grandi sussulti. Il Gherdeina passa subito con Mitch Stephens, poi amministra la situazione fino alla prima sirena della serata. I ladini chiudono avanti il primo drittel. Nel secondo tempo gli ospiti ci provano, senza successo. Il Gherdeina sfrutta un`amnesia dei bolzanini e piazza, al 26.28 in inferiorità numerica, il gol del 2:0. Il timbro è ancora quello di Mitch Stephens. I ladini si portano anche sul 3:0, grazie alla staffilata del giovane Benjamin Bregenzer. Terzo drittel a senso unico. I ladini passano con Rupert Stampfer e Gabriel Vinatzer in apertura, Christian Timpone (tiro di rigore) pesca la prima rete per i suoi, Fabio Kostner allunga per il Gherdeina e fissa il risultato sul 6:1 definitivo.    

 

Serie A2,  domenica 10 febbraio 2013, 40° giornata stagione regolare

HC Egna Riwega – SV Caldaro Rothoblaas 5:1 (0:1, 3:0, 2:0) 
HC Appiano Sarah – HC Merano Pircher 3:0 (2:0, 0:0, 1:0)  
SSI Vipiteno Weihenstephan – Hockey Pergine Sapiens 5:3 (3:0, 2:2, 0:1) 
HC Gherdeina – Ev Bozen 82 Groupon 6:1 (1:0, 2:0, 3:1) 


Classifica dopo la 40° giornata
 
1. Vipiteno Weihenstephan 88 punti
2. Egna Riwega 78
3. Appiano Sarah 68
4. HC Merano Pircher 62
5. Caldaro Rothoblaas 60
6. HC Gherdeina 59
7. Hockey Pergine Sapiens 33 *
8. Ev Bozen 84 Groupon 29 *

*una partita in meno