banner
 

Si sono riunite ieri a Verona le SocietÓ di Elite A.

 

VERONA – Più spettacolo per esaltare la passione del pubblico, un
nuovo format con tanti appuntamenti sportivi ravvicinati nel tempo e
un’autonomia di gestione del campionato della Lega Italiana Hockey
Ghiaccio.

Sono queste le prime novità anticipate ieri pomeriggio al
termine della riunione che si è svolta a Verona tra i presidenti
delle società della massima serie italiana.

L’incontro ha avuto come tema principale la programmazione
futura dell’hockey su ghiaccio italiano, nel segno di un percorso
di innovazione che porterà i prossimi campionati nazionali ad
avvicinarsi ai format dei campionati dei Paesi più vicini all’Italia.
In comune c’è la volontà da parte di tutti i presidenti di soddisfare
al massimo la passione dei tifosi italiani verso questo sport.

Le prime anticipazioni
Il massimo campionato nazionale cambia il nome. Dalla prossima
stagione, infatti, si chiamerà “Elite.A”, abbandonando il nome
“Eliteliga”. Tra le novità che saranno introdotte per aumentare il
livello di spettacolarità in campo, una delle principali riguarda
l’introduzione della “Fighting rule” americana. Obiettivo primario
per le prossime stagioni, inoltre, è quello di ricercare un migliore
equilibrio verso l’alto dei campionati, favorendo la competitività
di tutte le squadre.

Una Lega più visibile e autonoma, tutti i roster competitivi e norme
e regole che favoriscano prima di tutto
la spettacolarità delle partite: sono queste le missioni che si
vogliono perseguire. Piacevole conferma, infine, per quanto riguarda
le dirette televisive, che saranno sempre curate dalla Rai.

L’unione dei presidenti
A caratterizzare questa nuova pagina dell’hockey su ghiaccio
italiano è la totale unione di intenti e di obiettivi di tutti i
presidenti della massima serie nazionale. “Appoggiamo al 100% il
progetto che è stato studiato dalla Lega Italiana Hockey Ghiaccio –
conferma Roberto Ongari, presidente di Fassa – perché questo nuovo
format e questo nuovo modo di ragionare ci convince. Per questo
motivo faremo di tutto per essere ai nastri di partenza della
prossima stagione”.

L’intervento del presidente Tommaso Teofoli
La cosa che più mi rende felice è vedere il totale accordo emerso
fra i presidenti di tutte le società – commenta Tommaso Teofoli,
presidente della Lega Italiana Hockey Ghiaccio – perché le idee e le
proposte sono state tutte condivise all’unanimità. Ovviamente adesso
ci incontreremo con la Federazione Italiana Sport del Ghiaccio che
dovrà condividere i nostri progetti.

Non credo ci saranno problemi, vista la situazione che si è creata e
vista, soprattutto, l’opportunità di sviluppo e crescita
che oggi ci si presenta davanti”.