banner
 

Serie B: 24esima giornata di forti sorprese

 

 Non smette di sorprendere la Serie B di hockey su ghiaccio, e le tante sorprese della 24esima giornata offrono un panorama assolutamente indecifrabile in vista del finale di stagione e della griglia playoff. La giornata si è aperta sabato sera con il netto successo dell’Alleghe, che supera 7 a 0 il Feltre e si prende il sesto posto in solitaria. Match comunque non semplicissimo per le civette, che per i primi 27 minuti non sono riusciti a scardinare la difesa avversaria, poi col passare dei minuti sono state invece capaci di dilagare. Una doppietta di De Val, Soppera e Alberto Fontanive hanno piazzato il decisivo parziale di 4-0 nei secondi 20 minuti, integrato dalle reti di Veggiato (2, di cui una in inferiorità numerica) e De Val in power play per il 7 a 0 finale.

La prima grandissima sorpresa è arrivata domenica, con il successo del Renon B sul Caldaro. Dopo aver superato l’Appiano, i giovani Rittner Buam si divertono a mischiare le carte in vetta alla classifica e sgambettano anche i lucci al termine di un match tiratissimo. Non sono infatti bastati 65 minuti alle due squadre per trovare un gol, complice anche l’ottima prova di Hannes Treibenreif che ha respinto tutte e 40 le conclusioni del Caldaro, e si è quindi andati ai tiri di rigore. Anche qui pazzesco equilibrio e nessun gol sino alla settima serie, quando all’errore di Daccordo ha risposto Alex Tava con il decisivo penalty che è valso l’1 a 0 finale e i due punti in classifica per il Renon B, mentre il Caldaro sale a quota 51 e si prende il primo posto con il Fiemme, non sfruttando però al meglio i risultati altrui.

La domenica è poi proseguita con il big match di giornata, quello tra l’Appiano ed il Merano, rivincita dell’incontro di Coppa Italia vinto per 6 a 2 dai pirati. Questa volta le aquile bianconere si sono rifatte, e alla grande, superando i pirati ed infliggendo loro la seconda sconfitta casalinga stagionale. Partita come previsto molto equilibrata, sbloccata dopo 121 secondi da Luca Ansoldi. Al minuti 9.32 però l’Appiano sfrutta al meglio una doppia superiorità numerica con Ceresa che fa 1-1, ma al 18.07 è il solito Mitterer a trovare il gol del vantaggio per i meranesi. Nella frazione centrale gli ospiti spingono maggiormente, e al 33.03 trovano con Kobler l’importantissimo punto del 3 a 1, quindi i ragazzi di coach Max Ansoldi sono bravissimi nel respingere ogni occasione avversaria nel terzo drittel, con Quagliato che salva la sua porta in tutte le occasioni possibili. 3-1 il finale e tre punti in classifica per il Merano, che raggiunge proprio i diretti avversari a quota 50.

Altro incontro molto atteso il derby trentino tra Fiemme e Pergine, disputato davanti a 1.638 spettatori, record stagionale per i fiemmesi. Le due squadre non si sono assolutamente risparmiate in pista e hanno dato grande spettacolo, con i padroni di casa ad andare in vantaggio con Enrico Chelodi al 7.11 in power play, cui fa seguito il pareggio di Ambrosi a 1 secondo dalla prima sirena. Nella frazione centrale il Fiemme per due volte realizza in superiorità numerica con Ciresa e Mattivi, ma il Pergine si dimostra coriaceo e si rifà sotto con De Toni e Colombini, rimandando tutto al terzo drittel. Nonostante la lunga inferiorità numerica per la penalità partita di Vanzetta, i fiemmesi trovano il gol del vantaggio con Locatin, e riescono a resistere sino alla sirena finale grazie a Commisso, trovando anche il 5 a 3 con Demattio al 59.49. Grazie a questo successo il Fiemme torna primo in classifica, seppur in coabitazione con il Caldaro.

Il Milano ha approfittato al meglio delle scivolate altrui e degli scontri diretti, vincendo per 14 a 3 con il Como il match giocato all’Agorà per i problemi all’impianto lariano. Partita che, come si evince dal punteggio, non ha avuto decisamente storia, e che fin da subito ha visto i meneghini assoluti padroni della pista. Con un doppio parziale di 5-0 il match è già chiuso dopo i primi 40 minuti, con il Como che è riuscito a trovare le sue marcature soltanto nel terzo periodo a giochi ormai fatti, grazie a Filippo e Riccardo Ambrosoli e Mattia Meneghini. Per il Milano sono invece andati in gol Perna (4), Petrov (2), Schina (2), Re, Asinelli, Ilic, Borghi, Gherardi e Migliore. Qualora il Milano vincesse il recupero del match con l’Alleghe, riprogrammato per mercoledì 22 febbraio, salirebbe a quota 50 in classifica, al pari di Appiano e Merano, per poi giocarsi tutto nelle ultime due giornate di campionato.

L’ultimo match di giornata è stato quello tra Varese e Chiavenna, ormai fuori dalla lotta per i playoff. Si sono imposti i chiavennaschi, che salgono così a quota 12 punti in classifica. Match meglio giocato dalla formazione ospite che trova il vantaggio col solito Stricker nel primo tempo, cui fa seguito Piroso in apertura di secondo drittel. I mastini però non si arrendono e si rifanno sotto con una doppietta di Rivoira tra il 36.13 e il 38.24, quindi il match prosegue in grande equilibrio, rotto solo a 10 secondi dal supplementare dal definitivo gol del 3 a 2 di Stricker.

La Serie B, con l’Ora che ha effettuato il turno di riposo, si ferma per una settimana per lasciare spazio alla disputa delle semifinali di Coppa Italia. Da segnalare che sabato 18 febbraio ci sarà il recupero Feltre-Chiavenna, mentre domenica 19 si giocherà Renon B-Como.

24esima giornata - stagione regolare - Serie B - 10/11 febbraio

10 febbraio 

Kanguro Alleghe Hockey - HC Feltreghiaccio 7:0 (0:0/4:0/3:0)
27:03 (1:0) (ES) Loris De Val (Daniele Veggiato, Alberto Fontanive); 29:45 (2:0) (ES) Loris De Val (Daniele Veggiato, Alberto Fontanive); 30:44 (3:0)(ES) Diego Soppera (Claudio Scopelliti, Marco Lorenzini); 38:36 (4:0) (ES) Alberto Fontanive (Daniele Veggiato, Igor Moretti); 42:32 (5:0) (ES) Daniele Veggiato (Loris De Val, Alberto Fontanive); 48:07 (6:0) (SH1) Daniele Veggiato (Loris De Val, Carlo Sisto Lorenzi); 48:07 (7:0) (PP1) Loris De Val (Alberto Fontanive, Mauro Vittuari); 
56:55;

11 febbraio 

Rittner Buam B - Sv Kaltern/Caldaro Rothoblaas 1:0 d.t.r. (0:0/0:0/0:0/1:0)
65:00 Rigore decisivo (1:0) Alex Tava;

HC Eppan/Appiano Roi Team - HC Merano Pircher 1:3 (1:2/0:1/0:0)
Marcatori: 01:21 (0:1) (ES) Luca Ansoldi (Philipp Beber); 09:32 (1:1) (PP2) David Ceresa (Matthias Eisenstecken, Lorenz Röggl); 18:07 (1:2) (ES) Thomas Mitterer (Patrick Cainelli); 33:03 (1:3) (ES) Stefan Kobler (Thomas Mitterer);

HC Nuovo Fiemme 97 - Hockey Pergine Sapiens 5:3 (1:1/2:2/2:0)
Marcatori: 07:11 (1:0) (PP1) Enrico Chelodi (Paolo Nicolao); 19:59 (1:1) (ES) Andrea Ambrosi (Filippo Andrea Sinosi); 25:38 (2:1) (PP1) Michele Ciresa (Enrico Chelodi); 26:09 (2:2) (ES) Lino De Toni (Davide Xamin); 33:46 (3:2) (PP1) Luca Mattivi (Rudi Locatin, Michele Ciresa); 34:12 (3:3) (ES) Daniele Colombini (Francesco Valorz); 50:10 (4:3)(SH1) Rudi Locatin; 59:49 (ES) Marco Demattio;

Hockey Como - Hockey Milano Rossoblu 3:14 (0:5/0:5/3:4)
Marcatori: 03:24 (0:1) (PP1) Aleksandr Petrov (Stefan Ilic, Marco Pozzi); 07:32 (0:2) (ES) Aleksandr Petrov (Tommaso Migliore, Stefan Ilic); 09:44 (0:3) (PP1) Tommaso Migliore (Aleksandr Petrov, Stefan Ilic); 10:39 (0:4) (SH1) Domenico Perna (Marcello Borghi, Andrea Schina); 14:32 (0:5) (PP1) Domenico Perna (Marcello Borghi, Andrea Vanetti); 22:39 (0:6) (PP2) Stefan Ilic (Daniel Spimpolo, Marco Pozzi); 23:04 (0:7) (PP1) Andrea Schina (Andrea Vanetti, Alessandro Re); 29:51 (0:8) (PP1) Alessandro Re (Marcello Borghi, Domenico Perna); 31:27 (0:9) (ES) Andrea Schina (Andrea Vanetti, Alessandro Re); 37:32 (0:10) (ES) Domenico Perna (Andrea Vanetti, Marcello Borghi); 41:10 (01:10) (ES) Filippo Ambrosoli (René Vallazza); 46:43 (1:11) (PP1) Domenico Perna (Marcello Borghi, Andrea Schina); 51:37 (1:12) (ES) Simone Asinelli (Andrea Fadani, Matteo Mondon Marin); 51:59 (2:12) (ES) Riccardo Ambrosoli (Matteo Formentini, Andrea Ricca); 54:20 (3:12) (ES) Mattia Meneghini (Riccardo Ambrosoli, René Vallazza); 56:44 (3:13) (ES) Marcello Borghi (Domenico Perna, Andrea Vanetti); 58:47 (3:14)(ES) Stefano Gherardi (Nicola Zandegiacomo Mazzon, Andrea Pirelli);

HC Mastini Varese - HC Chiavenna 2:3 (0:1/2:1/0:1)
Marcatori: 17:32 (0:1) (ES) David Stricker (Pietro Canale, Pascal Blanc); 25:55 (0:2) (ES) Alessio Piroso (Martino Durand Varese, Niccolò Lo Russo); 36:13 (1:2) (PP1) Luca Rivoira (Michael Mazzacane); 38:24 (2:2) (ES) Luca Rivoira (Francesco Borghi, Marco Andreoni); 59:50 (2:3) (ES) David Stricker (Manuel Tenca, Pietro Canale);

 
RK TEAM NAME TREND GP W OTW SOW T OTL SOL L GF GA GD PTS
REGULAR SEASON
1 HC Nuovo Fiemme 97   22 17 0 0 0 0 0 5 89 49 40 51
2 SV Kaltern Caldaro rothoblaas   22 16 0 1 0 0 1 4 96 36 60 51
3 HC Eppan Appiano   22 16 0 0 0 1 1 4 98 44 54 50
4 HC Merano Pircher   22 15 1 1 0 0 1 4 89 48 41 50
5 Milano Rossoblu   21 14 1 1 0 0 1 4 117 48 69 47
6 Alleghe Hockey   21 13 0 0 0 1 0 7 87 59 28 40
7 Hockey Pergine Sapiens   22 11 1 1 0 0 0 9 68 56 12 37
8 ASC Auer Ora   22 8 1 1 0 1 0 11 64 71 -7 29
9 Rittner Buam B   22 3 0 3 0 1 2 13 48 69 -21 18
10 Hockey Como   21 5 1 0 0 0 0 15 61 115 -54 17
11 HC Varese   23 5 0 0 0 0 2 16 46 95 -49 17
12 HC Chiavenna   21 4 0 0 0 0 0 17 43 121 -78 12
13 HC Feltreghiaccio   21 1 0 0 0 1 0 19 21 116 -95 4