banner
 

SERIE A2: primo match-point per l’Appiano

 

In gara 3 dei quarti di finali playoff del campionato di Serie A2, l’Appiano ospita il Caldaro e con un successo può strappare il biglietto per la semifinale. David Ceresa: “Per l’Appiano sarà la partita più difficile”. Gherdeina – Merano da tripla, chi vince si porta avanti nella serie.


Quarti di finale gara 3

HC Appiano Sarah – SV Caldaro Rothoblaas

L’Appiano si gioca il primo match-point della serie. Avanti 2:0, dopo due vittorie molto sofferte entrambe all’overtime, i gialloblu avranno il vantaggio del fattore campo. Ai “Pirati” manca poco, almeno sulla carta, per raggiungere l’Egna in semifinale. “Ci manca un successo è vero – dice il capitano dell’Appiano David Ceresa – ma mercoledì sera sarà ancora battaglia. Sarà la partita più difficile della serie – continua – non mi aspettavo un derby così tirato, ma sapevamo che il Caldaro avrebbe dato tutto e infatti se la stanno giocando fino all’ultimo. Noi stiamo molto bene, abbiamo avuto anche un pizzico di fortuna, ma il nostro merito è stato quello di rimanere  con i nervi saldi nel momento chiave delle due partite. La squadra è cresciuta molto, anche i giovani stanno mettendo sul ghiaccio grande intensità e personalità. Mi aspetto una gara 3 molto tirata, dobbiamo rimanere tranquilli e giocare una partita molto attenta – conclude il capitano dei “Pirati”, autore del game-winning goal in gara 1. Il Caldaro vuole riaprire la serie e dopo due sconfitte all’overtime, crede ancora nella rimonta. Per domani sera, la formazione targata Sarah sarà al completo, con Tuomo Harjula destinato alla tribuna per turnover. Nel Caldaro non recupera l’attaccante Alex Tauferer. In gara 3, trattandosi di un match decisivo, in caso di parità al termine dei tre tempi regolamentari, si giocherà l’overtime ad oltranza e dunque non sono previsti gli eventuali tiri di rigore. 


HC Gherdeina – HC Merano Pircher

Tutto aperto nella serie tra due squadre, che hanno mostrato di equivalersi. Il Gherdeina ha dominato gara 1, il Merano ha risposto con una prova di carattere in gara 2. “Abbiamo ritrovato la giusta cattiveria e l’ardore che avevamo lasciato sul pullmann a Pranives – dice il vicepresidente del Merano Patrick König – mercoledì, in casa loro,  per noi sarà la partita più importante dell’anno. Loro hanno dimostrato di essere una compagine di valore, noi dobbiamo mettere tutto sul ghiaccio, per portare a casa la vittoria esterna. Dobbiamo mettergli pressione e speriamo che la fortuna, che ci ha assistito, in parte, in gara 2, ci aiuti anche in Val Gardena”. Conteranno gli episodi per gara 3, e soprattutto l’approccio alla partita da parte delle due squadre. A livello statistico, il Merano in stagione regolare ha espugnato due volte il ghiaccio di Pranives (3:0 il 19 ottobre e 5:2 il 27 gennaio scorsi) ed è proprio dall’ultima sfida casalinga contro i meranesi, che la truppa allenata dal duo Gary Prior e Pepi Linder non perde davanti al pubblico amico. In casa Gherdeina,  assai probabile il recupero in difesa di Benjamin Bregenzer, reduce dall’influenza, il punto di domanda riguarda il ritorno o meno in pista di Kevin Senoner. Nel Merano torna dopo la squalifica Michael Guarise, sul ghiaccio previsto anche il ritorno di Jan Mair.


Serie A2, mercoledì 27 febbraio 2013, gara 3 quarti di finale playoff (serie “best of five”)

Stadio del Ghiaccio di Appiano, ore 20:30
HC Appiano Sarah – SV Caldaro Rothoblaas
Serie “best of five” 2:0 (5:4 d.t.s., 2:1 d.t.s.)
Arbitri: Gamper D. Deidda, Gruber, Niederegger
 
Stadio del Ghiaccio di Pranives, ore 20:30
HC Gherdeina – HC Merano Pircher
Serie “best of five” 1:1 (8:2, 2:5)
Arbitri: Moschen A., Mirrione, Carrito, Mancina